Consulenza pedagogica generale e specifica

consulente pedagogico

Chi è e cosa fa il consulente pedagogico?

Cosa intendiamo quando parliamo di consulenza pedagogica?

A chi si rivolge? Come si svolge? Ma, soprattutto, quando e perché richiederla?

Innanzitutto, chiariamo che la pedagogia è quella scienza umana che studia l’educazione e la formazione dell’uomo nel suo intero ciclo di vita.

Contrariamente a ciò che si pensa, la pedagogia non si occupa solo di bambini ma anche di adolescenti, giovani, adulti, anziani e disabili.

Il consulente pedagogico, o pedagogista, si occupa di cura, tutela ed educazione delle persone in relazione all’emergere di un bisogno o problema di tipo educativo.

L’obiettivo principale della consulenza pedagogica è quello di accompagnare l’individuo nella formulazione di un progetto educativo di vita in grado di rispondere ai propri bisogni, espliciti o latenti.

Il consulente pedagogico interviene dunque sul progetto di vita e sull’orientamento al futuro, con interventi di tipo preventivo e di promozione delle risorse personali, così come con interventi sulla incapacità e sul disorientamento momentaneo nel gestire difficoltà quotidiane.

Il percorso pedagogico offre un affiancamento temporaneo, grazie al quale creare nuove basi relazionali per riuscire a utilizzare le proprie risorse in modo efficace, tirando fuori cioè gli strumenti necessari ad affrontare situazioni difficili, per un possibile cambiamento.

Tutto ciò avviene utilizzando strategie in grado di costruire un ponte tra i disagi della persona e le sue potenzialità, fino a far emergere ed accrescere l’intero ventaglio delle sue abilità.

L’approccio utilizzato nei colloqui valorizza la soggettività dell’utente, la centralità della sua persona.

Non è infatti utile offrire soluzioni immediate e preconfezionatema vi è l’esigenza di programmare interventi costruiti ad hoc.

La consulenza pedagogica è rivolta a:

  • Singoli individui: accompagnamento nella risoluzione di difficoltà quotidiane.
  • Coppie: guida e sostegno nella gestione dei problemi di coppia.
  • Genitori: guida e sostegno nelle problematiche sulla condotta dei figli.
  • Futuri genitori in caso di adozione nazionale e internazionale: ho adottato. E adesso?
  • Coppie in fase di separazione: come dirlo ai figli e come gestire i rapporti.
  • Anziani e disabili: aiuto e accompagnamento, lavorando sul progetti di vita e attivando le loro risorse e potenzialità; sostegno ai parenti nella gestione della quotidianità.

Il nostro lavoro pedagogico mira al conseguimento dell’autonomia, al miglioramento dei rapporti sociali e al superamento delle difficoltà affettive e relazionali.

× Contattaci!