Lo sportello pedagogico di sostegno alla genitorialità

sportello pedagogico

Lo sportello pedagogico si propone di sostenere i genitori in relazione al ruolo e alla modalità educativa, relazionale e comunicativa utilizzata con i propri figli.

Vuole essere, dunque, uno spazio di ascolto e di dialogo, individuale o di coppia, offerto ai genitori che desiderano confrontarsi su problemi, dubbi e difficoltà nella relazione educativa con i propri figli.

Confrontarsi con una figura esperta di educazione per trovare delle soluzioni possibili e praticabili.

Spesso, infatti, i genitori fanno fatica a cogliere e a individuare in cosa consiste il loro ruolo educativo e il Pedagogista può aiutarli a:

  • Leggere e a capire la situazione;
  • Individuare le soluzioni e le strade percorribili, tenendo conto della fascia di età del bambino;
  • Rafforzare il ruolo educativo di ciascuno dei genitori.
  • Attivare le risorse personali per fronteggiare e risolvere le difficoltà.

L’approccio dello sportello pedagogico consente, dunque, di leggere la situazione educativa in termini operativi e di attivare capacità e risorse interiori.

Sono, infatti, incontri di sostegno pedagogico alla genitorialità volti all’affiancamento del genitore o della coppia di genitori nelle varie fasi di crescita dei figli, in riferimento alle svariate problematiche che possono verificarsi.

Il tutto per trovare le soluzioni più efficaci per far fronte a queste difficoltà che fanno parte del processo di crescita del bambino dall’età infantile all’adolescenza.

Come funziona concretamente?

  1. Comprendere la situazione critica in termini dei bisogni dei soggetti coinvolti e delle dinamiche relazionali tra i componenti della famiglia;
  2. Individuare, valorizzare e restituire le risorse già presenti;
  3. Definire insieme nuove modalità relazionali e educative e metterle in atto.

Ecco, infine, alcune tematiche che possono essere trattate:

  • Potenziare la comunicazione genitori-figli;
  • Educare alle regole “positive” in modo efficace;
  • Accompagnare la gestione condivisa dei figli in caso di coppie separate;
  • Gestire la conflittualità famigliare;
  • Costruire la coesione educativa tra i genitori.

Richiedi una consulenza!

×