Come interpretare il disegno dell’albero e della casa dei bambini

disegno dell'albero

Nell’articolo precedente abbiamo visto l’importanza del disegno infantile nella crescita dei bambini.

Disegnare, infatti, per i bambini rappresenta il modo migliore per comunicare ed esprimere il proprio mondo interiore e le emozioni.

L’esperienza personale, dunque, entra nel disegno. 

Saper interpretare i disegni dei bambini è molto importante, in quanto permette di capire cosa provano e cosa pensano.

Il disegno dell’albero e della casa sono tra i disegni più comuni dei bambini.

Vediamo insieme cosa potete osservare 😉

Il disegno dell’albero

L’albero disegnato diventa la proiezione del bambino che lo disegna.

Si sviluppa verso l’alto, la parte inferiore dell’albero simbolizza l’origine della vita, l’elemento inconscio.

La parte superiore rappresenta, invece, l’espressione dell’Io verso il mondo esterno, verso il futuro.

Nel disegno dell’albero è possibile distinguere:

  • Un nucleo stabile, radici, fusto, rami;
  • Gli elementi di decorazione, foglio, fiori, frutta.

Le radici sono spesso nascoste e forniscono nutrimento.

Ancorano l’albero alla terra dandogli stabilità.

Rappresentano, dunque, la parte più primitiva inconscia e istintuale dell’Io, e sono anche espressione del senso di sicurezza di cui il soggetto dispone, in quanto capace di radicarsi nella realtà concreta della sua esperienza esistenziale.

Il tronco rappresenta, invece, l’Io così come si è strutturato attraverso l’esperienza evolutiva.

Può essere un Io forte, debole, traumatizzato.

La chioma è significativa della capacità del soggetto di entrare in relazione con l’ambiente, di espandersi nello spazio sociale.

E’ anche indicativa della sua vita mentale, delle sue aspirazioni, dei suoi interessi ed ideali.

Cosa osservare

Nel disegno dell’albero è importante osservare, innanzitutto, la linea del terreno: se manca può indicare mancanza di stabilità emotiva e personale.

Un tronco molto sottile può essere associato a persone molto sensibili e delicate.

Al contrario, un tronco molto ampio può indicare impulsività, alta emotività e scarsa capacità di autocontrollo.

Tronchi, invece, con irregolarità, macchie, vuoti, punte possono indicare la presenza di paure, traumi, emozioni represse, inibizione.

La base del fusto allargata a destra può indicare prudenza, diffidenza, timidezza.

Mentre, la base del fusto allargata a sinistra può indicare attaccamento al passato e inibizione.

La chioma con rami può indicare una persona impulsiva, mentre se è disegnata con tante foglie può indicare una persona vivace.

La chioma con i frutti può indicare che la persona ha degli obiettivi e dei desideri da realizzare.

Il disegno della casa

La casa simboleggia l’immagine di sé e rimanda all’idea di calore e di affetto famigliare.

Se disegnata grande e accogliente, con le finestre aperte: il bambino vive rapporti positivi e buona disponibilità con il mondo esterno.

Invece, se disegnata piccola, con porta e finestre chiuse, il bambino potrebbe non essere aperto al mondo esterno e vivere una condizione di ritiro emotivo.

Le finestre rappresentano gli occhi sul mondo esterno, così come la porta rappresenta il contatto con il mondo esterno.

Di grande importanza è il camino:

  • Se è presente e ha il fumo può essere indice di presenza e calore parentale;
  • Se non è presente o non ha il fumo può essere, invece, indice di carenza affettiva.

Disegnare la casa con il recinto può significare una difficoltà di contatto con il mondo esterno.

Molto importante è la presenza di un sentiero o di una strada che conduce alla casa: simbolo di un buon rapporto e apertura verso il mondo esterno.

Per approfondimenti non esitate a contattarci 😉

Potrebbe interessarti...

Lascia un commento

×