Il coordinatore pedagogico nelle scuole dell’infanzia

In questo articolo voglio parlarvi del ruolo e delle attività del coordinatore pedagogico nelle scuole dell’infanzia.

Vedremo insieme tutte quelle che sono le sue attività quotidiane, i suoi compiti e le sue responsabilità.

Pronti?

Venite con me nel mondo del coordinamento pedagogico 😉

Chi è il coordinatore pedagogico

E’ una figura di vitale importanza in tutti i servizi educativi della prima infanzia: dal nido alla scuola dell’infanzia e anche negli altri gradi scolastici.

Partiamo dal principio.

Il Pedagogista è dotato di Laurea Specialista ad indirizzo Pedagogico che, dapprima legato agli enti Locali, si è sviluppata con la nascita e la diffusione degli asili nido e delle scuole dell’infanzia comunali e privati.

Negli ultimi anni, e con l’aggiornamento delle normative regionali in materia di servizi educativi alla prima infanzia, il coordinamento è richiesto, e obbligatorio, anche presso le strutture a gestione privata.

Il Coordinatore Pedagogico è, infatti, responsabile del progetto educativo, della sua verifica e della sua qualità, della formazione e dell’aggiornamento del personale educativo.

Sostiene, orienta, controlla e cura le attività dei servizi educativi, facilitando il confronto, lo scambio di esperienze e la formazione.

Attiva azioni di consulenza pedagogica e di supervisione del lavoro svolto dal personale educativo.

E’ una figura necessaria nei servizi per l’infanzia con ruoli e compiti specifici, di grande responsabilità per il funzionamento della scuola.

Fa, dunque, da ponte tra le insegnanti e i genitori, gestendo tutte le possibili problematiche gestionali, pedagogiche ed educative.

Il Pedagogista a scuola proprio non può mancare!

Ruolo e compiti

Il Coordinatore Pedagogico si occupa di:

  • Curare, orientare e sostenere il lavoro educativo degli operatori dei servizi per l’infanzia;
  • Osservare il lavoro educativo per fornire strumenti operativi e strategie di cambiamento;
  • Attivare azioni di consulenza pedagogica e di supervisione del lavoro svolto dal personale educativo;
  • Gestire situazioni particolarmente critiche durante il lavoro educativo;
  • Fornire formazione e aggiornamento degli operatori secondo l’ottica della formazione permanente;
  • Monitorare e verificare l’andamento e la qualità dei programmi educativi e dei progetti educativi messo in atto dal servizio per l’infanzia, con lo scopo di fornire un sostegno tecnico ed operativo;
  • Coordinare e valutare progetti e percorsi di sperimentazione educativo/didattica.

Seguite i prossimi articoli dove approfondiremo tutti questi compiti e attività del Pedagogista con tanti spunti pratici e di riflessione.

Nei prossimi articoli voglio riportarvi la mia esperienza come Coordinatore Pedagogico di una scuola dell’infanzia con tutte le attività e i progetti quotidiani 😉

Potrebbe interessarti...

Lascia un commento

×