Giochi sulle emozioni..sotto l’ombrellone

Scoprite l’importanza delle emozioni con i giochi sulle emozioni che abbiamo pensato per voi e i vostri bimbi da fare insieme quest’estate 😉

La gestione delle emozioni è molto importante nella crescita e nello sviluppo dei bambini.

Un’emozione può essere definita come “una reazione soggettiva a un evento saliente, caratterizzata da cambiamenti fisiologici, esperienziali e comportamentali”.

C’è sempre un evento scatenante specifico per ogni emozione, così come ci sono sempre cambiamenti fisiologici, esperienziali e comportamentali.

Le emozioni ci accompagnano quotidianamente: alla base di ogni comportamento, infatti, si cela sempre un’emozione!

Hanno funzioni positive e servono per comunicare i propri bisogni ed esigenze agli altri, hanno una valore di sopravvivenza e svolgono funzioni utili per la regolazione interpersonale.

Le emozioni: cosa sono e a cosa servono

Le emozioni nascono e si manifestano in maniera spontanea e involontaria, “capitano” senza lasciare alla persona la possibilità di decidere quale provare e quando

Si generano in base ai significati e ai valori che ognuno di noi attribuisce ad un determinato evento e divengono così la conseguenza di un processo di valutazione.

Dunque, possiedono una forte componente situazionale che pone in evidenza la dimensione soggettiva e personale dell’esperienza.

Per questo variano da persona a persona e possono cambiare.

Inducono un’attivazione generale dell’organismo con la comparsa di reazioni motorie, fisiologiche ed espressive precise e rilevanti.

Possono essere definite, infatti, come uno schema composto da aspetti fisiologici, comportamentali e da aspetti di pensiero.

Le emozioni esercitano le funzioni di:

  • Preparare il soggetto all’emergenza o ad affrontare le situazioni impreviste;
  • Far percepire alla persona le sensazioni buone o cattive provocate da alcuni eventi;
  • Far conoscere agli altri il proprio stato emotivo.

Le emozioni ci aiutano a leggere cosa ci succede: sono la nostra prima finestra sul mondo.

La capacità di riconoscere le nostre emozioni, di viverle in modo consapevole, ci permette di comprendere non solo quello che accade dentro di noi, ma anche quello che accade attorno a noi.

Una parte importante del vantaggio delle emozioni, sta nella capacità di nominarle e descriverle.

La consapevolezza aiuta la conoscenza del mondo e di se stessi nella misura in cui io riesco, attraverso di essa, a dare parole alle emozioni stesse.

Le emozioni primarie e secondarie

Le emozioni primarie sono una risposta automatica e istintiva agli stimoli esterni e vengono espresse da tutti allo stesso modo: sono innate e universali.

Quelle secondarie invece hanno origine dalla combinazione delle emozioni primarie, e si sviluppano con la crescita e l’interazione sociale: sono complesse e sociali.

Sono, quindi, delle emozioni più complesse e hanno bisogno di più elementi esterni o pensieri eterogenei per essere attivate.

Le emozioni primarie o di base sono:

1. Rabbia, generata dalla frustrazione che si può manifestare attraverso l’aggressività;

2. Paura, emozione che ha come obiettivo la sopravvivenza del soggetto ad una situazione pericolosa;

3. Tristezza, si origina a seguito di una perdita o da uno scopo non raggiunto;

4. Gioia, stato d’animo positivo di chi ritiene soddisfatti tutti i propri desideri;

5. Sorpresa, si origina da un evento inaspettato, seguito da paura o gioia;

6. Disprezzo, sentimento e atteggiamento di totale mancanza di stima e disdegnato rifiuto verso persone o cose, considerate prive di dignità morale o intellettuale;

7. Disgusto, risposta repulsiva caratterizzata da un’espressione facciale specifica.

Accompagnate i vostri figli nella conoscenza e nella comprensione delle proprie emozioni.

Scoprite le emozioni nei nostri “giochi sulle emozioni”!

I giochi sulle emozioni

Ecco il primo gioco sulle emozioni che vi proponiamo di scaricare, stampare e di provare subito con i vostri bimbi 🙂

Parlare con loro di emozioni sarà divertente e anche estremamente educativo.

Cliccate su questi link per scaricare la versione PDF da stampare e utilizzare subito!

Potrebbe interessarti...

Lascia un commento

× Richiedi una consulenza!