Le regole per i bambini: una guida per i genitori consapevoli!

Le regole per i bambini sono fondamentali per permettere la loro crescita e il loro sviluppo in modo equilibrato.

Perché sono così importanti?

Pensiamoci un attimo insieme 😉

Se ti dico di pensare al significato della parola REGOLA, cosa ti viene in mente?

Un divieto, un’imposizione, un limite oppure una norma di comportamento?

una regola è una norma di comportamento che definisce il modo in cui comportarsi in determinate circostanze e in determinati contesti.

Proprio per questo le regole per i bambini sono così importanti: perché orientano e guidano i nostri comportamenti nei diversi contesti sociali e nelle interazioni con le altre persone e con il mondo circostante.

Infatti, in famiglia, a scuola, nello sport e in tutti i contesti sociali dobbiamo conoscere, seguire e rispettare regole ben precise.

Definire delle regole però non è sufficiente per farle rispettare!

Per essere realmente rispettate le regole devono essere comprese e interiorizzate dai bambini.

In questo i genitori hanno un ruolo importantissimo.

Ecco alcuni consigli 😉

Ricordatevi sempre che il bambino ha bisogno di approvazione ma anche di regole, limiti e contenimenti. Questo sempre per responsabilizzarlo e non farlo sentire impreparato di fronte agli ostacoli e alle difficoltà della vita.

Mantenere in casa un clima positivo e disteso può essere sicuramente di grande aiuto così come prevedere dei “momenti in famiglia”.

Approfittate di ogni momento per dialogare con i vostri figli: la colazione o il viaggio in auto verso la scuola e alla sera, condividere il racconto della giornata.

Interagite con loro e costruite un rapporto basato sul dialogo e sulla fiducia.

Altra cosa importante: cercate di mantenere la calma di fronte a un capriccio insistente, senza partire subito in quarta con i rimproveri.

E’ sempre meglio evitare di reagire nel modo sbagliato, bensì ribadire la regola comunicandola con tono fermo e deciso.

Un “no” non deve mai diventare un “si” per sfinimento: la coerenza, infatti, in questo è fondamentale; siate sempre coerenti con le regole definite.

Il “no” deve mirare a costruire l’autostima del bambino e non a distruggerla. Bisogna quindi fare molta attenzione a come si pone il divieto, che deve essere focalizzato sull’azione o sull’oggetto in questione e non sulla persona.

I “no” non devono essere eccessivi: meglio fissare pochi obiettivi, semplici e raggiungibili, e impegnarsi a fondo affinché vengano rispettati. 

Non devono esserci troppe regole e i bambini devono comprenderne il significato.

Dunque, argomentate sempre una regola o un “no” con una spiegazione.

Potrebbe interessarti...

Lascia un commento

×